Come scegliere la mise en place perfetta per il tuo banchetto

Quale primo piatto scegliere per il tuo menu
9 Dicembre 2020
Show all

Come scegliere la mise en place perfetta per il tuo banchetto

la mise en place perfetta per il tuo banchetto

Con il termine mise en place si indica la disposizione e la scelta degli elementi che andranno a comporre l’apparecchiatura dei tavoli.
L’arte della tavola parte dalle regole del galateo per poi includere quei piccoli dettagli che fanno la differenza, rendendo unica la mise en place del ricevimento.
Una mise en place curata salta subito all’occhio ed è il modo migliore di presentarsi ai tuoi ospiti.
Piatti, bicchieri, posate, tovagliato… sono i protagonisti dell’apparecchiatura e contribuiscono a valorizzare l’allestimento e il piacere di sedere alla tua tavola.
Tutto è personalizzabile ed ampia la scelta.
Sottopiatti dalla ceramica, all’argento, all’oro, al vetro. Posate in argento, color oro, rame o dai colori sgarcianti…Calici in cristallo, in vetro liscio o decorato, tumbler colorati…Tovaglie di fiandra, di puro lino o damascate, runner in pizzo o in juta, tovaglioli in tinta o a contrasto…
Gli elementi da tenere in considerazione nella decisione dell’allestimento dei tavoli sono:
  • Lo stile dell’evento (classico; elegante; country…)
  • Lo stile della location (dimora storica; villa sul mare; sala ricevimenti; masseria…)
  • Il tema scelto (legato ad un colore, ad un periodo storico, al mare, alla natura…)
  • Materiali, colori e tessuti in armonia tra loro e coerenti con l’ambiente circostante.
Se, per esempio, hai scelto per il tuo evento uno stile “country” puoi anche decidere di sostituire la classica tovaglia con delle raffinate tovagliette singole o optare per un tavolo nudo con un runner centrale. Il discorso è completamente diverso se il tuo eventi sarà classico e tradizionale. In questo caso, una perfetta mise en place prevede una scelta oculata del tovagliato e delle stoviglie, che dovranno rispondere a tutte le regole del galateo.
La parola d’ordine è coerenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *